Generale settembre 29, 2016

Seguire la passione per la terra e cambiare vita: la scelta di tanti italiani.

Generale settembre 29, 2016

Seguire la passione per la terra e cambiare vita: la scelta di tanti italiani.

Mollare tutto per dedicarsi alla cura della terra.

Tra i tanti Adriano Galizzi, laureato in ingegneria al Politecnico di Milano. Adriano ha abbandonato il suo lavoro per seguire un sogno green, dedicarsi all’attività agricola, sua passione fin dalla tenera età:

 

“Anche se non sono figlio di agricoltori, fin da piccolo ho sempre avuto una grande passione per tutto ciò riguarda la natura, l’ambiente e la campagna in generale. La mia famiglia ha un’azienda che opera nel settore tessile, produce spugne e biancheria per la casa fin dagli anni ‘50. La mia strada sembrava già tracciata, ma contrariamente a quanto tutti pensavano, il mio amore per la terra ha avuto il sopravvento. Mentre studiavo per diventare ingegnere gestionale, iniziavo a sperimentare alcune piccole coltivazioni e a muovere i primi passi nell’agricoltura biologica: è stata quell’esperienza che mi ha permesso di capire come fosse quella la strada che volevo percorrere e come fosse l’agricoltura la mia vera passione. Ho comunque deciso di concludere il mio percorso di studi e nel 2014 mi sono laureato presso il Politecnico di Milano come ingegnere gestionale. ”

 

Scelte coraggiose per vivere meglio

Ha iniziato quindi prendendo in affitto un ettaro di terreno e da lì è cresciuto, fino a produrre attualmente gallette di mais, farine per polente, grissini e biscotti. La sua azienda è in continua espansione, con un fatturato che cresce a tripla cifra anche grazie alla scelta di vendere online su AgriGal.com.

 

“Abbiamo accorciato la filiera, siamo tra i pochi in Italia a dare l’opportunità ai consumatori di scoprire e acquistare un prodotto della tradizionale locale italiana. Le nostre gallette sono a chicco intero, partendo dal mais degerminato, decorticato e spezzato in parti uguali”.

Innovazione, ricerca e qualità sono le parole chiave del successo.

Successo che ha coinvolto anche altri italiani che, come Adriano, hanno inseguito le loro vere passioni, dedicandosi completamente ad attività agricole.

 

Paolo Guglielmi da broker ha avviato le prime agricolonie, ovvero dei campi scuola in campagna per i bambini dove possono trascorrere il loro tempo libero a contatto con la natura, imparando a conoscerla attraverso laboratori didattici e attività ludiche formative.

 

Valentina Rappelli, invece, ha abbandonato il suo lavoro come assistente in uno studio dentistico per dedicarsi alla produzione di Vetriver, una pianta erbacea dalle mille potenzialità, usata per il consolidamento del suolo, per ridurre il rischio di frane e depurare i terreni.

 

Annamaria Musotto, infine, laureata in giurisprudenza e aspirante notaio, è tornata in Sicilia per produrre manna, un dolcificante derivante dagli alberi di frassino utilizzabile in produzioni dolciarie. Si ricava incidendo il tronco degli alberi, da cui fuoriesce la sostanza resinosa che, esposta al sole, si addensa.

 

Scelte coraggiose, audaci, inaspettate. Scelte per coltivare le proprie passioni e trasformarle nel lavoro della propria vita, scelte per vivere meglio.

 

Fonti :

agigal.com

metronews.it

greenme.it